Avvisi

La Clessidra

Ricerca di personale




Specialecontinua »

Top 5 - ieri

Top 5 - ultima settimana

Top 5 - ultimo mese

Commenti recenticontinua »

Altre notizie

Notizie economiche



Melannurca: nobile come le sue origini


In occasione di una recente Mostra Pomologica tenutasi a Caserta, Vito Vitelli - direttore tecnico del COVIL (Consorzio Vivaisti Lucani) - ha scattato alcune fotografie dello stand allestito dal Consorzio di tutela della Melannurca Campana IGP (Indicazione geografica protetta). Riceviamo e volentieri pubblichiamo le fotografie.

Definita la "Regina delle Mele", la Melannurca nasce in Campania, terra ricca di sole, di storia e di nobili tradizioni. La sua raffigurazione in un affresco di duemila anni fa rinvenuto in una domus di Ercolano, la Casa dei Crevi, testimonia l'antichissimo legame di questo nobile frutto con la Campania Felix.

Luogo di origine sarebbe l'area Puteolana: era dunque la mela che "cresceva intorno all'Orco", cioè agli Inferi. Con il passare del tempo, il suo nome diventerà Anorcola e successivamente Annorcola.


Per maggiori informazioni:
Consorzio Tutela Melannurca Campana IGP
Via G. Verdi, 29
81100 Caserta
Tel.: 0823 325144
Fax: 0823 909351

Melannurca in melaio - vedi anche scheda tecnica qui sotto


Scheda tecnica del Melo Annurca (a cura del COVIL)Origine: antica varietà campana di interesse locale.
Albero: vigoroso a portamento assurgente.
Frutto medio-piccolo, appiattito; buccia spessa di colore dapprima verde giallastro, poi intensamente striata di rosso brillante alla maturazione; polpa bianca, molto soda, compatta, mediamente succosa, dolce, acidula, mediamente aromatica, di buone caratteristiche organolettiche.
Periodo di maturazione: a metà ottobre in Campania; a partire da dicembre i frutti sono serbevoli per alcuni mesi. Il rilancio della varietà è legato all’uso di portinnesti nanizzanti, all’applicazione di fitoregolatori, alle migliori tecniche di coltivazione ed alla introduzione di mutanti a buccia più colorata che nell’insieme consentono di ottenere l’arrossamento in pianta e non nell’oneroso "melaio“ (mele disposte su graticciati per maturare tipico campano).
Giudizio d’insieme: cloni migliorativi per produttività e pezzatura dei frutti, ma un po’ meno serbevoli del clone originale.

Per maggiori informazioni:
CO.VI.L. - Consorzio Vivaisti Lucani
Via Enrico Mattei, 28
75020 Scanzano Jonico (Matera)
Italy
Tel. +39 0835 954775
Fax +39 0835 950140
Cell.: +39 339 2511629
E-mail
Sito web

Data di pubblicazione: 15/10/2007
Autore: Rossella Gigli
Copyright: www.freshplaza.it



 


 

Altre notizie relative a questo settore:

19/06/2018 Coldiretti: nel 2017 arrivate in Italia 100mila ton di frutta secca 'anonima'
19/06/2018 Confagricoltura Ferrara: ciliegie penalizzate dal maltempo
19/06/2018 Il crollo dei prezzi cambia il mercato dei piccoli frutti
19/06/2018 Spagna: meno rischi dovuti alla diversificazione delle aree di produzione di drupacee
19/06/2018 Cina: il volume di produzione delle ciliegie diminuisce del 70%
19/06/2018 I fichi d'India sono molto richiesti
19/06/2018 Gusto ancora piu' gradevole e minore spreco: ecco il melone Cayucos Beach
19/06/2018 Albicocche: prezzi bassi per il troppo prodotto scadente
19/06/2018 I cerasicoltori spagnoli protestano contro il divario di prezzo tra produttore e consumatore
18/06/2018 Il primo lotto di ciliegie turche arrivera' presto sul mercato cinese
18/06/2018 Crollo dell'export italiano in nord Africa nel 2017
18/06/2018 Impianti pilota pre-commerciali di nuove varieta' di pero grazie al progetto UniBo-CIV
18/06/2018 Drupacee: una prima parte di stagione non cosi' deludente
18/06/2018 I Paesi Bassi ri-esportano i fichi fioroni pugliesi nei Paesi scandinavi
18/06/2018 Focus sul mercato mondiale dei mirtilli
18/06/2018 La Corte d'Appello di Anversa si pronuncia in merito alla distribuzione esclusiva delle pere Corina
18/06/2018 Kiwi rosso a marchio Zespri: tra un paio d'anni sara' sul mercato
15/06/2018 Fondazione Edmund Mach e Apot, 11 anni di sinergia a favore della frutticoltura trentina
15/06/2018 I vantaggi dell'essere specializzati in pomacee d'oltremare
15/06/2018 Le mele polacche Idared e Gloster ben accolte dai consumatori indiani

 

Inserisci un commento:

Nome: *
Email: *
Città: *
Paese: *
  Mostra indirizzo mail
Commento: *
Inserisci il codice
*