Avvisi

Ricerca di personale






Specialecontinua »

Top 5 - ieri

Top 5 - ultima settimana

Top 5 - ultimo mese

Commenti recenticontinua »

Altre notizie

Notizie economiche



Di Giambattista Pepi

La ricerca sperimenta con successo nuovi portainnesti per gli agrumi ad elevata vigoria, alta produttivita' e tolleranti alla Tristeza

Entro breve tempo potrebbero essere disponibili nuovi portainnesti per la propagazione degli agrumi dotati di elevata vigoria e produttività e, probabilmente, resistenti al virus della Tristeza degli agrumi (CTV), a differenza dell’arancio amaro  utilizzato ancora largamente nell’agrumicoltura italiana. 

Nel 1968 il CRA – ACM Centro di ricerca per l’ agrumicoltura e le colture mediterranee di Acireale (Catania) ha avviato un programma di miglioramento genetico volto a costituire nuovi portainnesti degli agrumi. I risultati di anni di studi sono stati recentemente pubblicati sulla rivista Hortscience.

Dall’incrocio del C. latipes (specie del sottogenere Papeda) con l’arancio trifogliato (Poncirus trifoliata (L.) Raf.) è stata ottenuta una progenie testata per diverso tempo nell’azienda agricola sperimentale "Fonti Ciane" situata nel territorio di Siracusa. La sperimentazione ha consentito di isolare gli ibridi poliembrionici (in grado, quindi, di riprodursi per seme), vigorosi, resistenti ad alcune malattie (Phytophthora, mal secco).

"In una fase successiva", spiegano i ricercatori Giuseppe Reforgiato Recupero, Giuseppe Russo e Santo Recupero del CRA – ACM Centro di ricerca per l’agrumicoltura e le colture mediterranee, alcuni di questi ibridi sono stati testati come portainnesti per la propagazione di agrumi di pregio ad alta vocazione commerciale sia in Sicilia, sia in Sardegna. Le cultivar sottoposte ad osservazione comprendono l’arancio Washington Navel ed il Clementine Comune in Sardegna e l’arancio Tarocco in Sicilia.

I risultati hanno evidenziato la positiva influenza di alcuni ibridi (68-IG-26 F5 P12, 68-IG-26 F6 P12 e 68-IG-26 F6 P13) sullo sviluppo e sulla produttività degli agrumi. Risultati meno marcati, invece, sono stati osservati sulla qualità dei frutti. Nella tabella pubblicata è possibile vedere la produzione cumulata indotta da questi ibridi rispetto agli standard arancio amaro, citrange Troyer e Carrizo e citrumelo Swingle.

Produzione cumulativa (kg/pianta) di alcuni portinnesti candidati e standard, innestati  con gli aranci Tarocco (Sicilia)  e Wasghington navel (Sardegna)  ed il clementine Comune (Sardegna).
Portinnesto
Tarocco
(2003-2008)
Washington Navel
(1998-2007)
Clementine Comune
(1998-2007)
Arancio amaro
147
138
106
Citrange Troyer
145


Citrange Carrizo
173
142
128
Citrumelo Swingle
266
237
162
68-IG-26 F6 P13
203
259
223
68-IG-26 F5 P12
231
278
250
68-IG-26 F6 P12
231



La produttività di questi ibridi è risultata simile a quella indotta dal Swingle, portainnesto elevatamente produttivo ma che presenta limiti di adattabilità nei terreni dotati di elevato contenuto in calcare attivo. L’eventuale sensibilità al virus della tristezza degli agrumi (CTV), notano i ricercatori, non è stata ancora saggiata, ma l’utilizzo dell’arancio trifogliato, come genitore maschile, dovrebbe assicurare per il 50% degli ibridi prodotti il carattere di tolleranza alla malattia.

Per maggiori informazioni:
Giuseppe Reforgiato Recupero
Giuseppe Russo 
Santo Recupero
CRA - ACM – Centro di ricerca per l’agrumicoltura e le colture mediterranee
Corso Savoia, 190
Acireale (Catania) – Italia
Tel.: +39 095 7653120
Mob.: +39 333 8304199
E-mail: giuseppe.reforgiato@entecra.it
Web: www.agrumicoltura.it

Roberto Zurru
Bruno Deidda
Dipartimento arboricoltura
Agris Sardegna
Via Mameli, 126 D
09123 Cagliari - Italia
Tel. +39 070 60171
Azienda sperimentale Villasor (Cagliari)
+39 070 96441226
+39 070 96441224

Maurizio Mulas
Dipartimento di economia e sistemi arborei
Facoltà di Agraria - Università di Sassari
Via Enrico de Nicola, 1
07100 Sassari – Italia
Tel.: +39 079 229334
E-mail: mmulas@uniss.it

Data di pubblicazione: 02/02/2010



 


 

Altre notizie relative a questo settore:

 

Commenti:


ho la passione dei limoni in vaso ho preparato terra di limo con sabbia di fiume pulita senza pietre mondata mescolata con torba e foglie di faggio che portainnesto mi consigliate di usare per dare una ottima resa.grazie per la risposta paolo
paolo, leon, messico - 16/05/2017 22:14:47


Ho impiantato, nell'aprile 2010, n° 550 alberi di Newall su portainnesto Carrizo . A distanza di tre anni solo duecento, più o meno, hanno avuto uno sviluppo regolare., mentre gli altri sono rimasti esili e con poche foglie nonostante i trattamenti siano stati .per tutti allo stesso modo. non riesco a spiegarmi il perchè e resto in attesa di un vostro consiglio . Ringrazio .
Sebastiano Rossitto, Avola , Italia (email) - 06/05/2013 16:56:47


Salve vedo impiantare 8 ettari di Newhall che porta innesto mi consigliate? Ho fatto anali del terreno presenza di calcare attivi 10% , presenza di acqua e zona fredda
GIOVINAZZO DANIELE, Rosarno, Italia (email) - 15/03/2013 11:39:18


o piantato rsa. 89 su arancio amaro. circa 2500 piante ma non si sono sviluppate bene .sicuramente il vivaista cè la dati infetti . 345 1584262
michele, reggio calabria, rosarno - 21/10/2012 19:24:01


Salve vorrei fare un impianto nuovo di agrumeto,quale portainnesto quale cultivar, informazioni e consigli. Sicuro di una vostra risposta vi ringrazio.-
Ignazio Todaro, Sciacca (AG), Italia - 17/04/2012 09:43:07


Devo impiandare agrumi che portainnesto mi consigli?
Mario Tempra, Catania, Adrano - 20/02/2012 20:26:12


Inserisci un commento:

Nome: *
Email: *
Città: *
Paese: *
  Mostra indirizzo mail
Commento: *
Inserisci il codice
*