Avvisi

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Commenti recenti continua

Dati Ismea dal 3 al 9 settembre 2018

Positiva intonazione per il mercato delle drupacee, in aumento la presenza di mele e pere

Nella 36ma settimana del 2018 (3-9 settembre) il mercato delle drupacee è risultato connotato da una positiva intonazione, con quotazioni medie che hanno mostrato un ulteriore incremento. Per l'uva da tavola si registra l'esordio sui mercati delle prime quote di Red Globe, il cui collocamento - così come per le altre varietà - è avvenuto agevolmente solo in presenza di un profilo qualitativo apprezzabile. In assestamento la campagna di commercializzazione per le mele e le pere, con un progressivo aumento della gamma varietale immessa sul mercato.

Pesche e nettarine: in normale e progressivo assottigliamento l'offerta sui mercati, rappresentata dalle ultime quote di prodotto provenienti dalle aree vocate della Sicilia e dai siti più tardivi del nord. Le limitate disponibilità, immesse sul circuito commerciale, dal profilo qualitativo apprezzabile, hanno continuato a incontrare l'attenzione della domanda. I prezzi sulle piazze monitorate hanno mostrato una generale stabilità, fatta eccezione per il prodotto proveniente dagli areali del ravennate e del forlivese, scambiato sulla base di prezzi in incremento a fronte dei maggiori quantitativi richiesti.

Susine: negli areali produttivi dell'Emilia Romagna hanno avuto inizio le operazioni di raccolta per la varietà tardiva Angeleno. Il prodotto, che ha presentato un profilo qualitativo soddisfacente, immesso sul mercato è stato oggetto di una buona attività della domanda. In tale contesto, le contrattazioni concluse si sono svolte agevolmente e sulla base di quotazioni di esordio che si sono attestati su livelli superiori a quelli registrati nella precedente campagna di commercializzazione. In un clima di discreto interesse sono proseguiti gli scambi per le ultime quote di President, con quotazioni in rialzo sulla piazza di Ravenna in funzione di una maggiore richiesta.

Uva da tavola: in progressivo aumento la disponibilità di prodotto per l'intensificarsi e l'espandersi della raccolta alle varietà più tardive come Italia e Red Globe. Per le uve pugliesi, le vendite concluse hanno interessato limitate quote di prodotto selezionato. Una discreta attività della domanda, unitamente alla minore presenza sui mercati di prodotto di provenienza estera, ha permesso ai listini di beneficiare di ulteriori rialzi. Si conferma stabile l'andamento degli scambi per il prodotto catanese per il quale si continuano comunque a registrare problematiche di ordine qualitativo a seguito delle piogge abbattutesi le scorse settimane.

Sulla base di prezzi tesi al ribasso invece si sono svolte le contrattazioni nel metapontino dove una limitata attività della domanda, dettata da consumi in calo, unitamente alla presenza di merce di provenienza estera (Spagna e Grecia), ha rallentato le vendite. Solo per le apirene i listini non hanno mostrato variazioni a fronte di una domanda proporzionata all'offerta.

Meloni: regressione dei listini; in particolare negli areali del nord Italia (Bologna e Mantova) i consumi di questo frutto sono risultati limitati e gli operatori riescono a collocare il prodotto sul mercato solo agendo sulla leva del prezzo. Su tutte le restanti piazze, l'offerta è risultata in linea con le richieste della domanda e le contrattazioni si sono concluse sulla base di prezzi medi stabili.

Pere da tavola: sono proseguite regolarmente le operazioni di raccolta del prodotto che in settimana si sono estese alle prime quote di Kaiser e Decana del Comizio. Sotto il profilo degli scambi, le vendite in campagna sono avvenute in un clima di generale calma e sulla base di prezzi nel complesso stabili. Solo sulla piazza di Bologna si è registrato un incremento per l'Abate Fetel relativamente a quei quantitativi di merce dal migliore profilo qualitativo in termini di calibro.

La commercializzazione del prodotto in uscita dal magazzino ha continuato a interessare prevalentemente la varietà William, le cui quotazioni rispetto alla precedente rilevazione non hanno mostrato variazioni. Solo nel veronese una maggiore richiesta ha permesso ai listini di beneficiare di rialzi. Inoltre, si registrano anche i primi scambi per l'Abate Fetel in uscita da magazzino sulla piazza di Ferrara e Ravenna.

Mele da tavola: in fase conclusiva la campagna di raccolta per le mele estive mentre si registrano i primi stacchi delle varietà autunnali. La commercializzazione del prodotto in uscita dal magazzino, oltre alla varietà Gala ha interessato anche le prime quote di Golden e Stark Delicious per le quali si registra una discreta richiesta. Sulla base di prezzi in flessione invece si sono svolti gli scambi per la Gala da ritenersi del tutto fisiologica per le aumentate disponibilità. Solo sulla piazza di Verona i listini non hanno mostrato variazioni attestandosi sugli stessi livelli precedentemente acquisiti.

Data di pubblicazione :



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2018