Avvisi

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Commenti recenti continua

Reperimento di nuove cultivar da inserire nel disciplinare

Carota Novella di Ispica IGP: presentati i risultati dell'indagine varietale

Sono stati presentati qualche giorno fa a Ispica, alla presenza dei consorziati, i risultati del primo anno di indagine varietale volta al reperimento di nuove varietà di carota da inserire nel disciplinare di produzione della Carota Novella di Ispica IGP.


Un momento durante la relazione del presidente Carmelo Calabrese

Le esigenze di un'agricoltura moderna e al passo con i tempi non possono prescindere da una continua ricerca delle migliori soluzioni agrotecniche di campo. Questo concetto basilare vale ancor di più se si parla di un prodotto di elevata qualità a marchio IGP: ne è ben consapevole il Consorzio di Tutela della Carota Novella di Ispica IGP che prosegue senza sosta nella ricerca di soluzioni da fornire al settore produttivo e al territorio.


Volumi commercializzati negli anni di carote a marchio IGP

A interpretare perfettamente tali aspettative è il presidente del Consorzio di Tutela della Carota Novella di Ispica IGP, Carmelo Calabrese che ha dato avvio a un'attività di ricerca varietale, al fine di individuare nuove varietà di carote della tipologia nantese da inserire nel disciplinare della Carota Novella di Ispica IGP. In ciò coadiuvato e supportato da tutto il suo CdA e con l'ausilio prezioso di SATA, società specializzata nel settore della sperimentazione e controlli della filiera vegetale.

Videointervista al Dr. Carmelo Calabrese


Come è noto, del resto, la Carota Novella di Ispica IGP ha evidenziato negli anni una crescita di interesse da parte dei mercati e in particolare della GDO.

Cresce sempre di più fra gli operatori l'esigenza di avere varietà alternative a quella di riferimento (Dordogne), la quale purtroppo presenta alcuni limiti dovuti alla scarsa disponibilità di seme. Alla base di tale ricerca c'è l'obiettivo di selezionare cultivar dalle elevate caratteristiche organolettiche, capaci di allinearsi o superare quelle della varietà di riferimento.


Sopra: parametri chimico nutrizionali delle varietà prese in considerazione

"Non bisogna dimenticare che il disciplinare di produzione della Carota Novella di Ispica IGP è uno dei pochi (se non forse l'unico) fra quelli delle produzioni ortofrutticole a prendere in considerazione aspetti legati all'analisi sensoriale, tramite panel test con assaggiatori addestrati. A questi inoltre si affiancano anche parametri chimici di laboratorio quali tenore di βcarotene, glucidi e sali minerali", ha sottolineato il presidente Carmelo Calabrese.



Dal punto di vista operativo, SATA, sotto la direzione di Rodolfo Occhipinti (nella foto sopra), ha impostato ben sei campi prova distribuiti in modo rappresentativo su tutto il territorio IGP della Carota Novella di Ispica, ripartendo le epoche di semina come da calendario della zona e precisamente precoci, medie e tardive.


Campo prova con varietà in fase di valutazione

Nel dettaglio, sono state valutate undici varietà, effettuati tre rilievi per varietà/campo e valutate 26.000 carote per un produzione totale di 1.200 kg. Il primo anno di attività ha permesso di individuare alcune cultivar dalle caratteristiche idonee per essere inserite nel disciniplinare della Carota Novella di Ispica, che saranno nuovamente testate nella campagna 2018/19. La carota Dorgogne, anche per la prossima campagna, continuerà a rimanere la varietà di riferimento.

Contatti:
Consorzio di Tutela
Carota Novella di Ispica Igp

Via B. Spadaro, 97
97014 Ispica (RG) ITALY
Email: info@carotanovellaigp.it
Web: www.carotanovellaigp.it

Data di pubblicazione :



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2018