Avvisi

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Commenti recenti continua

Da TomaTech si va oltre i pomodori

TomaTech, il nuovo player in materia di sviluppo varietale high-tech di pomodori, ha aperto un negozio ed è pronto a presentare la sua attività. Negli ultimi 10 anni, l'azienda si è concentrata sullo sviluppo di varietà di pomodori principalmente per il Bacino del Mediterraneo (Spagna, Italia e Turchia). Recentemente ha deciso di dedicare più attenzione alla coltivazione high-tech. Quando Wilfred Scheffers, direttore vendite per l'azienda di propagazione olandese WPK, ha incontrato Ofer Ben Zvi e Favi Vidavski di TomaTech, si è reso conto del potenziale delle varietà TomaTech nel centro di sperimentazione spagnolo. WPK ha deciso di creare la società "Plantfactory" per essere il distributore delle varietà TomaTech in gran parte dei paesi nord-europei.

"Il nostro solo e unico obiettivo è di rendere felici le persone con i nostri pomodori - ha affermato Ofer Ben Zvi di TomaTech - Il consumo di pomodori dall'ottimo sapore sta aumentando. Le persone, infatti, si stanno rendendo conto che questo tipo di alimenti, soprattutto quelli di qualità, sono sempre più importanti. Lo zucchero e gli alimenti industriali vengono messi da parte. Il pomodoro si adegua allo stile di vita dei prossimi decenni. Le persone richiedono l'ortaggio in forme, calibri e colori diversi e con un sapore migliore. Noi vogliamo accontentarle".

L'israeliana TomaTech ha cominciato con la creazione di una piattaforma estensiva di germoplasma e, dopo molti anni di sviluppo varietale, è pronta. Per arrivare a questo punto ha sviluppato una strategia unica con le sue varietà estensive e i suoi concept innovativi.



Nuovi pomodori a grappolo di medie dimensioni
Il Westland olandese è la "Silicon Valley" della coltura high-tech di pomodori nel mondo. Nel cuore dello Westland, TomaTech e Plantfactory hanno aperto la loro serra sperimentale per incontrare produttori e partner di filiera.

Con un ampio assortimento e il chiaro obiettivo di aiutare produttori, partner di filiera e consumatori, l'azienda è aperta a fare affari con il settore. Con l'attenzione rivolta ai pomodori ciliegino di medio calibro fino a quelli a grappolo grande, l'azienda ha sviluppato un assortimento saporito, aromatico e colorato, che comprende i due nuovi pomodori a grappolo di medie dimensioni Savorino e FlavorTom.

Questi pomodori non presentano solo un colore brillante e un forte aroma, ma sono anche ricchi di sapore e tenore zuccherino e vengono lanciati per la prima volta in questa stagione. Tuttavia, è importante notare che esiste una sapiente strategia dietro i diversi prodotti e non si tratta solo dei pomodori.



Un prodotto per tutto l'anno
"I rivenditori hanno richiesto prodotti stabili per tutto l'anno, a prescindere dalla stagione o dalle circostanze stagionali. Pertanto crediamo nell'importanza di produrre lo stesso pomodoro in diversi climi. Il pomodoro coltivato nel Mediterraneo deve avere le stesse specifiche di quello prodotto in serra in Nord Europa e lo stesso vale per il mercato canadese e messicano - ha spiegato Favi Vidavski, direttore di ricerca e sviluppo e co-fondatore di TomaTech - Ci concentriamo sul consumatore finale e su come possa essere soddisfatto da un prodotto. Da questo punto in poi lavoriamo a ritroso fino a sviluppare la varietà necessaria a questo scopo".

Uno dei prodotti che soddisfa pienamente questo concept è il pomodoro cocktail cuore di bue. Dalla forma notevole, si tratta di un prodotto decisamente riconoscibile e disponibile alla coltivazione in diverse condizioni climatiche. Inoltre, il pomodoro in stile pizza italiana Pommodori è un altro esempio.

"Originariamente questo ortaggio veniva coltivato in Sicilia. Grazie al processo di sviluppo varietale possiamo coltivarlo in serre riscaldate e assicurare una shelf life più lunga. In questo modo può essere coltivato nei Paesi Bassi o in Canada, per esempio, senza che perda le sue qualità organolettiche, ovvero quello di essere un pomodoro sodo e senza semi, come desidera il consumatore".





Il sapore non sta solo nel grado zuccherino
Dovrebbe essere chiaro ormai che il sapore è una questione importante per la società. "Vogliamo sviluppare prodotti aromatici ricchi di sapore". Un esempio di questo è il pomodoro rosso mini perino a grappolo, una varietà che negli ultimi anni ha rapidamente guadagnato popolarità nel settore della vendita al dettaglio inglese con il marcio Sugardrop®.

Gli sviluppatori hanno spiegato come il sapore, che è composto da molti componenti, distingue il pomodoro dagli altri sul mercato. "Sappiamo che la misurazione del livello zuccherino è uno strumento importante per il settore, un parametro decisivo, ma anche le qualità organolettiche sono una questione importante per il consumatore e l'acquirente. Due pomodori, entrambi con valore brix pari a 9,5 possono avere un sapore totalmente diverso grazie ai componenti volatili. Si tratta di qualcosa che stiamo introducendo sul mercato".



Varietà reali
Sebbene l'attenzione sia rivolta al consumatore finale, l'azienda non dimentica il resto della filiera e, in particolare, i produttori. "Per quanto comprendiamo la richiesta del consumatore, capiamo anche le necessità dei produttori e ci impegniamo a soddisfarle. Senza la giusta resistenza o resa una varietà non sarebbe reale, sarebbe un artificio. I consumatori devono potere godere del pomodoro, ma un produttore ha bisogno di ottenere profitti dalla sua serra. Comprendendo le sfide che devono affrontare i produttori e sviluppando varietà che mantengono le promesse, permettiamo loro anche di creare relazioni a lungo termine nel mercato".

Gli sviluppatori varietali stanno sviluppando anche concept per aiutare i produttori e i partner di filiera a introdurre i loro pomodori sul mercato. Ciò è stato fatto all'inizio di quest'anno con il concept TomàMuse (cfr. FreshPlaza del 12/02/2018): Mastronardi Produce (Canada), Stoffels (Belgium) La-Palma (Spain) e Perfection Fresh (Australia) lo hanno lanciato insieme.

Questa collaborazione sviluppatore-produttore è una delle prime nel suo genere in cui lo sviluppatore possiede la varietà mentre i produttori possiedono e commercializzano il marchio TomàMuse nei rispettivi mercati. "Siamo connessi ai produttori e li assistiamo nello sviluppo del concept da lanciare sul mercato. In questo modo non stiamo solo vendendo un pomodoro, ma stiamo portando l'intero concept sul mercato".



Per maggiori informazioni:
Ofer Ben Zvi
TomaTech
+972 522 242 280

Wilfred Scheffers
Plantfactory BV
+31 651 163 371

Testo e traduzione FreshPlaza. Tutti i diritti riservati.

Data di pubblicazione :



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2018