Avvisi

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Commenti recenti continua

La novita' lanciata a Sana dalla LiPa Piantine

Fiori eduli bio in vaso: il massimo della freschezza da raccogliere al momento

Il concept è quello di offrire non solo fiori eduli/commestibili biologici, ma un'intera piantina che, con le adeguate cure, si riproduca: il massimo della freschezza al momento della raccolta, senza ulteriori packaging o materiale da imballaggio. Il prodotto - fiori eduli bio in vaso - è stato lanciato per la prima volta a livello commerciale, venerdì 7 settembre 2018 al Salone internazionale del biologico e del naturale-Sana e ha riscosso subito un grande successo.

Come racconta a FrehPlaza uno dei titolari della Li.Pa. Piantine, Tito Livio, "un successo inaspettato e nell'arco delle prime ore di fiera. Le piantine vengono sviluppate su base stagionale. La regina dell'inverno sarà la viola, poi sarà la volta della primula. In primavera offriremo bocca di leone, garofano e nuova guinea, ad esempio. Le prospettive sono ottime, specie dopo la produzione importante di quest'anno".

Stefano Goia, Titio Livio e Davide Paiatto dell'azienda LiPa Piantine.

"Assaggiare un fiore di bocca di leone è come mangiare un radicchio di Chioggia, quello di dianthus è forse il più dolce di tutti mentre i fiori di nuova guinea mostrano un retrogusto un po' acidulo - spiega Livio - Mettere in bocca una viola è come gustare una foglia di insalata che sprigiona il profumo del fiore in campo. Un'esperienza di gusto e profumo pazzesca".

I fiori commestibili in vaso sono pensati tanto per il mercato nazionale quanto per quello estero. Il target, al momento, è quello del negozio specializzato.

L'aspetto biologico di questo prodotto si amplierà presto anche al packaging di presentazione. "In cantiere - anticipa Livio - c'è l'utilizzo di carte biodegradabili e inchiostri ad hoc. La stessa plastica PET che utilizziamo per il vaso potrebbe essere ulteriormente sviluppata. In questo caso, il problema di un contenitore biodegradabile è che non garantisce due-tre mesi di coltivazione. Ma non disperiamo di trovare una soluzione adeguata".


L'azienda LiPa Piantine è partita quasi per scherzo nel 1994 dall'idea di due giovani ragazzi, Tito Livio e Davide Paiatto. Oggi può ritenersi soddisfatta per avere costantemente incrementato la produzione e con essa l'ampliamento delle strutture.

"Il nostro slogan - conclude Livio - è Più qualità, più assortimento, più servizio, tutto quello che facciamo viene applicato con meticolosità, impegno, passione e umiltà, ponendo alla base di tutto i rapporti con i nostri clienti. Attualmente siamo situati su due siti produttivi per una superficie totale di 25.000 metri quadrati, con una parte di vivaio esterno e la rimanenza di serre completamente riscaldate. Nel 2015 abbiamo realizzato l'impianto a biomassa per il riscaldamento delle strutture, che permette di avere un considerevole abbattimento delle emissioni inquinanti in atmosfera".

Sempre per il rispetto dell'ambiente e per un notevole aumento della richiesta della clientela, nel 2016 l'azienda ha annunciato l'avvio della produzione biologica di piantine orticole certificate, avendo ottenuto la certificazione di conformità Bio ITBO005X054001 tramite l'Ente Certificatore BIOS. In questo modo, LiPa Piantine ha investito ulteriori forze nel cercare di diminuire l'inquinamento dei terreni e delle falde acquifere, sposando il concetto del mangiare sano. Datata 2016 è anche l'installazione di un sistema interno telematico utile a garantire una tracciabilità in tempo reale di tutte le produzioni.

Contatti:
Tito Livio e Paiatto Davide
LiPa Piantine
Via G. Leopardi, 317
37043 Menà di Castagnaro (VR)
Tel.: +39 (0)442 96206

Data di pubblicazione :
Author:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2018