Avvisi

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Commenti recenti continua

Uve da tavola biologiche, un mercato in espansione

E' tempo di primi bilanci per la stagione dell'uva da tavola biologica siciliana. Per comprendere la situazione abbiamo incontrato Salvatore Consoli, CEO di Si.Fa.Bio, società attiva in questo particolare segmento, e che vanta una clientela a livello internazionale, sia in Europa che oltreoceano.


Salvatore Consoli

"Per quanto riguarda le uve biologiche - spiega Consoli - siamo quasi nella fase conclusiva delle precoci, mentre quelle sotto serra sono già terminate ai primi di luglio. Siamo all'80% del raccolto anche per quanto riguarda le seedless, sia bianche che nere. Abbiamo già finito completamente, invece, la nera con i semi".

+15% di produzione
"Facendo un primo bilancio, posso affermare senza ombra di dubbio - prosegue il manager - che siamo andati abbastanza bene, sia in termini di volumi, perché abbiamo registrato un incremento del 15% e sia per la qualità della produzione. Quest'anno, fin qui, è risultato molto soddisfacente. Rispetto all'anno scorso, abbiamo ottenuto mediamente un +5% sui prezzi. Registriamo anche un ottimo inizio di stagione per quanto riguarda le tardive. L'aspetto è molto buono e la produzione sta andando per il meglio. Stiamo iniziando anche con l'uva rosata e siamo prossimi a partire con la regina delle uve: l'uva Italia. Penso che saremo pronti per le prime raccolte attorno al 10 di agosto".



"I nostri mercati - prosegue Consoli - sono prevalentemente quelli europei, con la Svizzera che riveste un ruolo di primaria importanza, seguita da Francia, Belgio e Germania. Ma vi sono quote importanti destinate anche oltreoceano. I consumatori, a livello internazionale, apprezzano molto le uve biologiche di Mazzarrone e le richieste per questi prodotti dalle spiccate proprietà organolettiche sono in continua ascesa".

Ma come si muove l'uva siciliana nel mondo e quali destinazioni raggiunge?

"Per quanto riguarda la spedizione oltremare dell'uva siciliana - risponde il CEO di Si.Fa.Bio. - questa avviene prevalentemente via container, cioè via nave. L'uva lascia la Sicilia su gomma per raggiungere principalmente Gioia Tauro, anche se qualcosa parte anche da Catania o da Siracusa. Per quanto riguarda i mercati europei, si muove tutto su gomma con camion frigo che vengono giornalmente a caricare e raggiungono Germania e Francia. Un caso a parte è la Svizzera che raggiungiamo sempre su gomma ma che poi, giunta oltre confine, viene distribuita internamente su rotaia, anche in alta quota".

"Per una clientela più esigente - conclude l'imprenditore - già da qualche anno abbiamo iniziato a fare spedizioni via aerea. Al momento raggiungiamo Fiumicino via terra, da dove l'uva di Mazzarrone prende le sue destinazioni quali Nord America o Medio Oriente. La logistica fatta in questo modo consente ai nostri clienti di disporre concretamente dell'uva dopo soli due giorni dallo stacco del grappolo in campagna".


Uva biologica e biodinamica, una scelta vincente
"I mercati - conclude Consoli - richiedono attenzioni continue e una certa elasticità nel sapersi adeguare alle nuove tendenze. Infatti nel consolidare la nostra policy aziendale verso le produzioni BIO, abbiamo dato il kick off anche alle procedure per la certificazione delle coltivazioni in biodinamico".

Contatti:
SiFaBio Srl

Sede Legale: Via Palestro, 536
97019 Vittoria (RG) - Italy
Magazzino: C.da Sciri Sotto
95040 Mazzarrone (CT) - Italy
Email: sifabiosrl@gmail.com

Data di pubblicazione :
Author:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2018