Avvisi

La Clessidra

Ricerca di personale






Specialecontinua »

Top 5 - ieri

Top 5 - ultima settimana

Top 5 - ultimo mese

Commenti recenticontinua »

Altre notizie

Notizie economiche



Ricercatori americani testano nanocristalli per prevenire i danni da gelo nei frutti

La rivoluzionaria nanotecnologia, progettata per proteggere ciliegie, mele e altri frutti popolari dai danni provocati dal gelo, sta mostrando risultati positivi nei test condotti dai ricercatori della Washington State University.

Il team di ricerca ha recentemente ricevuto una sovvenzione di 500.000 dollari dall'Istituto nazionale per l'alimentazione e l'agricoltura del Dipartimento per l'agricoltura degli Stati Uniti per sviluppare nanocristalli a base vegetale che rivestano e proteggano i germogli in primavera, durante i periodi freddi, quando le temperature si alzano o flettono in modo imprevedibile.

L'esclusiva soluzione nanocristallina è stata formulata da Xiao Zhang, professore associato presso il Tri-Cities' Bioproducts, Sciences and Engineering Laboratory della WSU Tri-Cities, e da un team di collaboratori che rappresentano più discipline.

"I danni causati dal gelo si verificano in primavera, quando i fiori si aprono e i tessuti sensibili della pianta risultano esposti", ha detto Matthew Whiting, scienziato e professore di orticoltura presso l'Irrigated Agriculture Research and Extension Center della WSU. "Se la pianta è in uno stato di dormienza invernale, le basta una settimana calda perché il suo sistema fisiologico si risvegli. Purtroppo, a quel punto, le piante perdono abbastanza rapidamente la loro naturale resistenza al freddo, ed è allora che eventuali danni provocati dal gelo sono più gravi".

I test preliminari hanno dato risultati positivi

Il team, guidato dal professor Qin Zhang, direttore del Center for Precision e Automated Agricultural Systems della WSU, comprende anche Xiao Zhang, Matthew Whiting e Changki Mo, professore associato di ingegneria meccanica presso la WSU Tri-Cities. Insieme hanno condotto, questa primavera, il loro primo test sul campo con i nanocristalli e ha dato risultati positivi.

Il team continuerà le prove nei prossimi tre anni, cercando di perfezionare il dosaggio e la strategia di applicazione, oltre alla tecnologia. "Esploreremo le proprietà termiche dello spray nanocristallino e ci concentreremo nell'individuare ancora meglio il meccanismo dei nanocristalli nella riduzione dei danni da gelo" ha detto Mo. Se si dimostrerà fattibile, tale tecnologia potrebbe avere un grande impatto sull'industria agricola.

"I nostri risultati preliminari si dimostrano molto promettenti, persino migliori di quanto ci aspettassimo", ha detto Qin Zhang. "Se la tecnologia funzionerà, e se il metodo di applicazione dovesse risultare perfetto, non avrà solo applicazioni sui frutti, ma in molte altre colture, e non solo. Il potenziale di questa tecnologia è enorme".

Caratteristiche uniche e rinnovabili
Poiché i nanocristalli sono realizzati con materiali a base vegetale, rappresentano un metodo molto rispettoso dell'ambiente nel controllo delle temperature sulle produzioni agricole, rispetto alle tecniche attuali.

Attualmente i coltivatori usano metodi come le turbine eoliche per far circolare l'aria e aumentare la temperatura nei frutteti a rischio gelate. Oppure, usano impianti riscaldanti che costano fino a migliaia di dollari a notte e che generano un notevole inquinamento.

"Con queste caratteristiche strutturali uniche e queste proprietà fisiche, e il fatto che i nanocristalli sono tutti realizzati con materiali bio e considerati rinnovabili, stiamo individuando un'applicazione di nicchia ad alto valore nella prevenzione e protezione dei frutti dal gelo", ha detto Xiao Zhang.

Più discipline in futuro per proteggere i frutti
I ricercatori di diverse discipline della WSU stanno lavorando per perfezionare il metodo dei nanocristalli, assicurando un prodotto di qualità costruito per uso su larga scala.

"Nessuna singola persona che lavori nell'ingegneria chimica e nella tecnologia dei nanocristalli, in orticoltura, ingegneria meccanica o nell'agricoltura di precisione ha una conoscenza completa sull'argomento - ha detto Qin Zhang - Ognuno offre la propria esperienza nel suo campo. Il team copre tutte le conoscenze necessarie per portare avanti questa ricerca".

Per maggiori informazioni:
Maegan Murray
Tel: +1 509-372-7333

Data di pubblicazione: 30/07/2018



 


 

Altre notizie relative a questo settore:

31/07/2018 La Corea del Sud nazione piu' innovativa del mondo per il quinto anno consecutivo
31/07/2018 Cile primo paese americano a vietare i sacchetti di plastica
31/07/2018 Con nuove tecnologie Idromeccanica Lucchini sbarca all'estero
27/07/2018 Innovativo impianto idroponico a basso impatto ambientale: inaugurazione del progetto in Toscana
27/07/2018 Dropcopter pubblica i risultati relativi all'impollinazione con droni
26/07/2018 Progetto SoilVeg: presentati i risultati
26/07/2018 Grado di maturazione degli avocado: uno strumento lo misura
25/07/2018 Progetto B-SMART: carote e barbabietole per costruire edifici piu' solidi
24/07/2018 Sviluppare sistemi autonomi per la raccolta dei piccoli frutti
23/07/2018 La tecnologia promette di calcolare la conservabilita' reale di un prodotto ortofrutticolo
20/07/2018 Un nuovo imballaggio totalmente riciclabile conquistera' il settore ortofrutticolo
16/07/2018 Sviluppato protocollo per stampare tessuto vegetale in 3D
13/07/2018 Estratti vegetali e ipoclorito di sodio fungicidi promettenti per l'orticoltura biologica
13/07/2018 Una penna per testare la maturazione del durian
12/07/2018 La stampa 3D degli alimenti porra' fine allo spreco di cibo?
12/07/2018 Bag Fresco Senso, la novita' 2018 per anguria e melone ready to eat
12/07/2018 Raccoglitore robotizzato per angurie
11/07/2018 Linee complete di confezionamento per il segmento degli ortaggi snack
10/07/2018 Il robot Sweeper raccoglie i primi peperoni in tempo reale. Guarda il video!
09/07/2018 Pulite, belle e sostenibili: ciotole in foglie di palma per piccoli frutti

 

Inserisci un commento:

Nome: *
Email: *
Città: *
Paese: *
  Mostra indirizzo mail
Commento: *
Inserisci il codice
*