Avvisi

Ricerca di personale




Specialecontinua »

Top 5 - ieri

Top 5 - ultima settimana

Top 5 - ultimo mese

Commenti recenticontinua »

Altre notizie

Notizie economiche



Angurie: la presentazione e' importante anche all'ingrosso

Un'anguria è un'anguria: difficile potersi inventare modi strani di presentazione. Ma in realtà non è sempre così. Anche per un frutto così semplice e voluminoso possono esserci alcuni modi diversi nella presentazione, almeno nei mercati all'ingrosso. Ad esempio, si parte dai semplici bins dove si trovano in genere i frutti (tecnicamente un'anguria fa parte della categoria peponide, come un'albicocca è una drupa) più grossi.

Angurie da 30 kg al pezzo, ideali per la vendita a singole fette

Nonostante le miniangurie stiano prendendo sempre più piede, c'è ancora chi apprezza le grosse pezzature. E' il caso di angurie di bel 30 kg che, come ci conferma il grossista, sono richieste e si vendono bene anche a 0,70 euro/kg, pur in un periodo di crisi. Ma chi consuma un cocomero di 30 kg? Il grossista ci dice che le comprano molto i negozi e i supermercati che preparano le fette da vendere singolarmente. Non avrebbe senso infatti tagliare a fette un'anguria di piccole dimensioni, mentre una così grossa si presta alla perfezione. Tra l'altro, più grande l'anguria, confermano i produttori, e più buona dal punto di vista organolettico.



Da qualche tempo, le angurie vengono spedite ai mercati generali in grandi box di cartone appoggiati su pedane. Non tutti lo fanno, ma solo qualche azienda più evoluta e, naturalmente, per frutti di ridotte dimensioni.



Le mini-angurie si prestano a diverse modalità di confezionamento: al consumatore possono essere consegnate anche in bag singoli, mentre all'ingrosso e, di conseguenza, al dettaglio vanno per la maggiore confezioni con tre o più pezzi.

Data di pubblicazione: 13/07/2018
Autore: Cristiano Riciputi
Copyright: www.freshplaza.it



 


 

Altre notizie relative a questo settore:

20/07/2018 Basilicata: disponibile online la carta vocazionale del nocciolo
20/07/2018 Avocado: le differenze tra le varieta' Hass e Fuerte
20/07/2018 La stagione italiana delle uve procede senza intoppi
20/07/2018 Piante danneggiate dai topi: un fenomeno in aumento
19/07/2018 Esportazioni di uva turca aumentate di oltre l'85 per cento nel 2017
19/07/2018 Tunisia: proventi delle esportazioni di frutta in crescita del 51%
19/07/2018 Positive contrattazioni per la frutta estiva, flessione fisiologica dei listini delle pesche
19/07/2018 Inizia la raccolta di Romagna Summer, nettarina con elevati calibri e Brix
19/07/2018 Fichi, un articolo caratterizzato da alti e bassi
19/07/2018 Europa: ottima accoglienza per due nuove varieta' di mirtilli
18/07/2018 Europa nord-occidentale: il mango Kent resta il preferito, ma il Palmer guadagna terreno
18/07/2018 Giacenze di mele nella regione Trentino-Alto Adige al 1 luglio 2018
18/07/2018 Quando un telo diventa alleato della colorazione di uva da tavola Crimson
18/07/2018 Angurie a fette: meglio tenerle a temperatura controllata
18/07/2018 Ortofruit Italia apre la stagione delle pesche con una strategia tricolore
17/07/2018 Bosnia ed Erzegovina: sospiro di sollievo per i melicoltori
17/07/2018 The Greenery amplia l'assortimento di Sweet and Sunny
17/07/2018 Rese basse ma ottima qualita' per le fragole di montagna
17/07/2018 Presentazione della frutta in cassetta: suggerimenti per evitare l'autogol
17/07/2018 Nocciolo in Piemonte: dall'impianto alla coltivazione, le nuove pratiche

 

Inserisci un commento:

Nome: *
Email: *
Città: *
Paese: *
  Mostra indirizzo mail
Commento: *
Inserisci il codice
*