Avvisi

Ricerca di personale




Specialecontinua »

Top 5 - ieri

Top 5 - ultima settimana

Top 5 - ultimo mese

Commenti recenticontinua »

Altre notizie

Notizie economiche



Conseguenze per la freschezza degli alimenti

Anche la catena Asda entra nella polemica sulla Brexit

Il CEO della catena britannica Asda, Roger Burnle, ha fatto sentire la propria voce nell'attuale dibattito sulle modalità di uscita del Regno Unito dalla UE. Le ventilate ipotesi di una linea morbida, come vorrebbe il Primo Ministro Theresa May (cfr. FreshPlaza del 09/07/2018) hanno già provocato dimissioni eccellenti da parte di alcuni sostenitori della linea dura. Una posizione, quest'ultima, che sta scatenando polemiche e giustificati timori.

I vertici di Asda, insieme ad altre catene di supermercati, segnalano che potrebbero esserci "significative conseguenze" nel caso di una Brexit "dura": la chiusura dei confini determinerebbe un elevato rischio di deperimento degli alimenti freschi alle dogane, con nefaste implicazioni finanziarie per il settore, per non parlare della gestione di scarti e rifiuti alimentari.

Già in precedenza altre compagnie, tra cui Airbus, BMW e le altre principali catene britanniche Tesco e Sainsbury's hanno richiesto chiarimenti urgenti al Governo. Tra le preoccupazioni più sentire, quelle sulla possibile introduzione di dazi sulle importazioni dalla UE o barriere doganali tra UK e Irlanda, che farebbero lievitare i costi di beni e servizi.

Recenti studi interni al Governo britannico avevano già lanciato un allarme circa il concreto rischio di penuria di cibo nel giro di poche settimane dall'uscita del Regno Unito dalla UE, nel caso non si raggiunga un accordo.

Data di pubblicazione: 11/07/2018
Autore: Rossella Gigli
Copyright: www.freshplaza.it



 


 

Altre notizie relative a questo settore:

19/07/2018 Drupacee italiane in offerta nei supermercati del Belpaese
18/07/2018 Ortofrutta Origine Coop: sostenibile per l'uomo e per l'ambiente
18/07/2018 Lo shopping alimentare del futuro: alcune indicazioni di massima
17/07/2018 Gruppo Selex: Alessandro Revello e' il nuovo presidente
17/07/2018 Sede italiana per JD.com
16/07/2018 I cetrioli bio Ja! Naturlich venduti in esclusiva da Merkur
13/07/2018 I principali Cash&Carry in Germania
13/07/2018 Con Carrefour, si rafforza l'associazione tra retailer AiCube
13/07/2018 Slovacchia: la catena Kaufland sostiene i fornitori locali di ortofrutta
12/07/2018 Sacchetti ortofrutta: le etichette del prezzo non sono compostabili, ma qualcosa sta cambiando
12/07/2018 Catalogo elettronico: entro il 2019 sara' adottato anche dalla Gdo italiana
11/07/2018 Il nuovo consumatore russo: meno marchi, piu' salute e sostenibilita'
11/07/2018 Pratiche sleali nella filiera agroalimentare: ora la lotta e' contro il tempo e gli interessi
10/07/2018 Federdistribuzione: vendite al dettaglio ancora deboli
10/07/2018 Svizzera: per frutta e verdura bio, Coop vuole fare a meno della plastica
10/07/2018 Albicocche con Sharka anche in un supermercato della Campania
09/07/2018 Conad: in cantiere 1.280 milioni di euro di investimenti
09/07/2018 Un caso di vendita al dettaglio in Italia di frutta spagnola con Sharka: controlli saltati
06/07/2018 Retail, primi sei mesi del 2018: consumi col fiato corto
06/07/2018 CRAI nominata 'Company to Watch' 2017 da Cerved per i risultati finanziari e per progetti realizzati

 

Inserisci un commento:

Nome: *
Email: *
Città: *
Paese: *
  Mostra indirizzo mail
Commento: *
Inserisci il codice
*