Avvisi

Ricerca di personale




Specialecontinua »

Top 5 - ieri

Top 5 - ultima settimana

Top 5 - ultimo mese

Commenti recenticontinua »

Altre notizie

Notizie economiche



Limoncello e distillati di erbe aromatiche del Vesuvio

Tradizione, valorizzazione storica del territorio e artigianalità sono gli elementi fondamentali che caratterizzano le produzioni di una piccola distilleria con una lunga storia da raccontare. Il marchio China Vesuvio vanta ben 5 generazioni di conduttori che si passano il testimone dal lontano 1810 con più di 200 anni di tradizione, esperienza e ricette segrete tramandate su miscele e infusi di erbe medicinali e aromatiche.


Francesco Pascale produce a marchio China Vesuvio un liquore di corteccia di China e Limoncello, con agrume non trattato nell'azienda agricola di famiglia sita alle pendici del Vesuvio.

"A fondare il marchio fu il mio antenato François Pascal  - racconta Francesco Pascale, attualmente alla guida del marchio - da cui prendo il nome italianizzato in Pascale. Famosissimo alchimista francese, si trasferì alla fine del 1700 nel Regno delle Due Sicilie su richiesta di Carlo di Borbone per curare gli stati febbrili, la malaria e le altre malattie che affliggevano l'esercito e il popolo. Mise così a punto la ricetta dell'elisir China Vesuvio, indicato per favorire anche la digestione. Il successo fu tale che il figlio Giuseppe creò la distilleria proprio per produrlo su vasta scala".



"Da bambino mi piaceva andare col nonno in fabbrica. Era un luogo di profumi e di misteri, di barattoli di vetro allineati e vecchi scaffali di legno che pensavo contenessero ingredienti magici. Quando a nove anni chiesi timidamente di poter lavare le bottiglie, nonno rispose: 'No! Quello è un lavoro da dipendenti! Tu devi imparare a usare le erbe e creare mix originali ed elisir a base di erbe dal sapore unico e speciale!'"


China Vesuvio rimane la nostra ricetta storica ed è la stessa che imbottigliamo ancora oggi: un prodotto artigianale, risultato di un lavoro certosino che unisce un mix di ben 74 erbe aromatiche che, per infusione, decantano aromi e sapori nell'arco dei 6 mesi di lavorazione. La gradazione alcolica e del 30° ed è disponibile in vari formati da 500 cc - 700 cc - 1 Lt. E' un liquore di grande versatilità: ottimo on the rocks come aperitivo, salutare e digestivo a temperatura ambiente, servito caldo allungato con acqua diventa il punch ideale delle serate invernali".



"Oggi, dopo cinque generazioni - sottolinea Francesco - la distilleria Pascale produce una vasta gamma di liquori di agrumi autoctoni e grappe. Tra i prodotti di punta, il Limoncello del Vesuvio con gradazione alcoolica del 30°, il Nocino al vino, il Maraschino, l'Assenzio (di sole erbe 100% o con l'aggiunta di guaranà e ginseng), la grappa, il rum e i golosissimi babà mignon imbevuti nel limoncello".

"I limoni biologici di varietà autoctona dell'area vesuviana sono prodotti nel mio agrumeto, che coltivo in modo naturale e da cui ricavo la materia prima per realizzare 5000 bottiglie di Liquore di limoni e di Crema di limoncello del Vesuvio in modo assolutamente artigianale con una ricetta segreta".



"La produzione è sostenuta da un nuovo entusiasmo e idee nuove che l'azienda promuove in fiere di settore dove  contatti e visitatori che si interessano anche alla storia di questo prodotto".

"Oggi il trend di consumi sta cambiando, parallelamente al target dei consumatori che si interessano molto più di una volta a ciò che acquistano in relazione al territorio di provenienza, alla storia, alle sue proprietà salutari e alla sua evoluzione, diventando anche loro parte attiva di un processo".

"Siamo presenti sul territorio italiano in negozi specializzati ma stiamo sondando anche nuovi mercati esteri. Al momento, per i nostri articoli, l'area commerciale più interessante è quella del nord America, seguita da Gran Bretagna, Malta e Cina. Il mercato europeo, in particolare tedesco, francese e spagnolo, è invaso da prodotti scadenti che vengono spacciati come italiani a prezzi irrisori che non coprono nemmeno i costi di produzione. In tutto questo, noi non ci fermiamo nel tenere alto il patrimonio di risorse italiane che vogliamo promuovere attraverso le specialità del territorio".

"Con una giusta programmazione – conclude Francesco - siamo in grado di produrre circa 3000 bottiglie a settimana di qualsiasi liquore presente nel listino. Abbiamo rilanciato l'attività con mia figlia che vuole portare avanti la tradizione di famiglia".


Etichetta storica con cui venivano confezionati i liquori a marchio Pascale.

"Attualmente la produzione di Crema di Limoncello del Vesuvio, di Liquore di Limone Vesuviano e di China Vesuvio si attesta intorno alle 25-30.000 bottiglie. E' evidente che dal 1810 tante cose sono cambiate ma non certamente il senso di questa storia che ha attraversato quasi due secoli e che, se ancora la raccontiamo, vuol dire che -  in questo laboratorio di trasformazione pieno di agrumi ed erbe aromatiche metà distilleria, metà farmacia voluto dal mio antenato alchimista - dobbiamo continuare a lavorare artigianalmente i nostri limoni e tutti gli altri prodotti come suggerisce il nostro antico ricettario in cui sono indicate le miscele precise di erbe e spezie. E' tutto scritto in un manoscritto dell'800 che custodisco gelosamente!"

Contatti:
Pascale Distillerie

Via Ranieri, 1
80044 Ottaviano (NA)
Italy
Cell.: 339 2189145 - 333 4924812
Email: chinavesuvio@gmail.com
Web: www.chinavesuvio.it


Data di pubblicazione: 02/07/2018
Autore: Concetta Di Lunardo
Copyright: www.freshplaza.it



 


 

Altre notizie relative a questo settore:

20/07/2018 Agrumi sardi del Sarrabus: un patrimonio di biodiversita' che tenta di uscire dalla crisi
20/07/2018 Il prodotto convenience necessita di valore aggiunto
19/07/2018 OI Pomodoro da Industria del Nord Italia: calano le superfici, -4,4% rispetto al 2017
19/07/2018 Trasformare carciofi e melagrane come alternativa al fresco
17/07/2018 Valfrutta vince il Brands Award 2018 con 100% Frullato Veggie
17/07/2018 Gelato alla patata dolce viola per McDonald’s Hong Kong
16/07/2018 Il Frutteto punta all'export con un'ampia varieta' di pesche sciroppate
13/07/2018 Dalle banane verdi una pasta senza glutine
12/07/2018 Succhi di frutta e verdura estratti a freddo: ecco chi sono i pionieri
11/07/2018 Euro Company, fatturato in crescita
10/07/2018 Fruit&Crock: chips di frutta da gustare in ogni momento della giornata
10/07/2018 Cucinare senza sale, il segreto e' nelle spezie
09/07/2018 Tutti i segreti della frutta trasformata di Fiasconaro
09/07/2018 Si fa presto a dire pomodoro pelato: l'esperienza della conserviera Sica
06/07/2018 Brands Award 2018: Le Bowl'z Zerbinati vincono lo speciale 'New entry 2018' nella categoria Alimenti Freschi
06/07/2018 Il settore dei prodotti convenience offre opportunita' ai fornitori nei mercati esteri
05/07/2018 Importazioni extra necessarie per alcune lattughe
05/07/2018 Ciliegie turche esportate in Europa non solo per il mercato del fresco
04/07/2018 Frutta tascabile anche in spiaggia grazie a Frulla'
04/07/2018 La stevia: adesso in Sicilia e' a energia solare

 

Inserisci un commento:

Nome: *
Email: *
Città: *
Paese: *
  Mostra indirizzo mail
Commento: *
Inserisci il codice
*